Vuoi davvero sapere perché anche i Supereroi vendono casa?

Di | 28/10/2016
il supereroe di famiglia

Premetto che i supereroi nel titolo mi servivano per incuriosirti. Perché sulle cose serie nel web, qualche volta tiriamo dritti sia io sia te. Manco fossimo Valentino Rossi e Jorge Lorenzo in volata all’ultimo giro di un Gran Premio del Motomondiale.

Almeno sto giro ti ho beccato! Paletta fuori e ti fermi ai box… e leggi qualcosa di serio per una volta! 😀

A dirti il vero, i Supereroi in questa storia esistono davvero. Ma arrivano alla fine.

Vengo al dunque.

Ho deciso di svelarti un segreto. No, non è il segreto di Pulcinella.

E’ quello che però vorrebbero sapere tutte le “comari” quando vedono il cartello VENDESI attaccato alla ringhiera della casa del vicino.

“Ma perché sta vendendo?” o meglio ancora “chissà cossa xé successo…”

E mi sembra già di sentire le solite…

“I gavarà problemi tra de iori…” che tradotto significa “si sono fatti i corni e quindi vogliono separarsi”

“I gavarà barufà co quei che ghe stà in parte…” che in italiano vuol dire “hanno litigato con i vicini”

“I torna stare tacà so mama e so papà…” cioè, sempre usando il traduttore “hanno bisogno dei genitori vicino”

Dai lo sappiamo entrambi che la curiosità di sapere cosa succede a Tizio e Caio ci porta a sparare di quelle cavolate che non stanno né in cielo né in terra. Senza sapere niente di niente, nel giro di qualche giorno, quel poveretto che si ritrova a vendere casa, viene sbattuto sulla bocca di tutti.

E, quasi sempre, qualsiasi cosa viene detta è senza un fondo di verità.

Per questo, io e i miei colleghi, abbiamo deciso di anticipare la verità, e dirti esattamente perché uno vende…

se vai nel nostro sito di vendita potrai trovare qualche esempio, così da capire meglio cosa intendo dire.

Come facciamo a sapere il Vero Motivo per cui uno sta vendendo?

Glie lo chiediamo direttamente, senza girarci intorno e, se si può dire, lo scriviamo così come ce lo dicono. Come abbiamo fatto con Davide, uno degli ultimi clienti che ci ha affidato l’incarico per vendere il suo appartamento.

Con tutti, e ovviamente anche con Davide, iniziamo con alcune domande che servono per “scaldare l’ambiente”.

IO: Davide, perché quando hai acquistato hai scelto questa casa?
D: Per la comodità al centro, e perché a differenza di molti altri appartamenti visti, questo non era nel classico condominio, ma in un contesto più riservato.

IO: Davide, quali benefici hai avuto abitando qui?
D: Sono rimasto sorpreso nel vedere quanto le bollette del gas fossero contenute. Aiutati da una buona esposizione al sole, e probabilmente da un buon isolamento, non ho mai pagato grosse cifre, e nemmeno mai patito il freddo!
Anche il terrazzo esterno l’ho sfruttato moltissimo, soprattutto d’estate quando ci sediamo qui fuori e respiriamo un po’ d’aria fresca. Essendo un residence tranquillo, in un quartiere tranquillo, potersi rilassare un attimo qui fuori, dopo una giornata di lavoro, è fondamentale per andare a letto sereni.

IO: Bene Davide, ci racconti un momento piacevole che hai vissuto qui, nella tua prima casa?
D: A dirti il vero qui lascerò un pezzo di cuore. Sono venuto qui che eravamo ancora fidanzati, ci siamo poi sposati e abbiamo vissuto qui i nostri primi momenti da famiglia vera. Ora siamo pure diventati genitori, e tutte le foto scattate ai primi mesi di nostra figlia, avranno questo appartamento a farne da cornice.

IO: E quindi, come mai vuoi vendere se qui ti sei trovato benissimo ed hai un sacco di ricordi?
D: Perché la vita va avanti, e negli anni qualche soldino sono riuscito a risparmiarlo. Desidero far crescere la mia bimba in una casa con un bel giardino grande tutto attorno. Io e anche mia moglie siamo cresciuti in una casa singola. Ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo risparmiato e fatto i nostri sacrifici in questi anni. Ora che ne abbiamo la possibilità, e soprattutto un motivo importante di nome Sofia, vogliamo fare questo grande passo!

In bocca al lupo SUPEREROE!

“Ma perché Supereroe?”

Perché tutte le persone che scelgono di diventare genitori oggi sono da considerare dei Supereroi. Crescere un figlio oggi è un compito importantissimo, più duro di quando i nostri genitori l’hanno fatto con noi.

Per questo ti considero un SUPEREROE… quale lo lascio decidere a TE!

Buona vendita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *