Scopri quali sono i 3 dati fondamentali per valutare correttamente il prezzo, che ti permetteranno di diventare il MIGLIOR AGENTE IMMOBILIARE DI CASA TUA

Di | 29/01/2017
Valutazione commerciale immobiliare

Leggi solo se sei pronto davvero a vendere la tua casa entro quest’anno, ritrovandoti davanti al Notaio con l’acquirente prima del prossimo Natale.

Con l’inizio di un nuovo anno si è soliti fare l’elenco dei buoni propositi…
…dedicare più tempo alla propria famiglia
…iniziare a fare attività sportiva per rimettersi in forma
VENDERE (FINALMENTE) CASA!

No, non sono un veggente!
Credo semplicemente che, se sei finito su questo sito, non è per caso!
Sui primi due punti purtroppo non posso esserti granché d’aiuto. Sono gli stessi che fisso anch’io regolarmente tutti gli anni, e che finiscono in soffitta già in primavera!

Sul VENDERE (FINALMENTE) CASA invece, qualche dritta posso dartela!

Cosa fare quindi per non rimandare al prossimo anno…
> la vendita di quell’abitazione ereditata che, ora chiusa, sta andando giù a vista d’occhio…
> la vendita di quella casa diventata ormai stretta per te e la tua famiglia…
> la vendita di quell’appartamento comprato per investimento anni fa, e che ora ti sta causando più pensieri che altro…

Nel precedente articolo ti parlavo del primo punto fondamentale su cui far chiarezza, FOCALIZZARE LA VERA MOTIVAZIONE CHE TI HA SPINTO A VENDERE CASA!
Una motivazione non legata alla caratteristiche oggettive della tua abitazione o a questioni economiche, ma bensì collegata ad un tuo DESIDERIO/BISOGNO emozionale da soddisfare.

Non so se hai avuto il tempo e la voglia per riflettere su questa cosa. Se ci hai provato ma non sei giunto ad una conclusione, ti capisco benissimo… nonostante l’esperienza maturata in quasi 13 anni di professione e le migliaia di appuntamenti fatti, nemmeno io riesco a capire al volo la vera motivazione dei miei clienti. A volte servono anche 3-4 appuntamenti per giungere alla conclusione che non è il miglior momento per quel cliente per fare questo passo importante, oppure per trovare una vera convenienza nel farlo oggi, senza sprecare ulteriore tempo!

Ora però arrivo davvero al succo di questo articolo, e ti rivelo il secondo indizio di quella che ho definito come una vera e propria caccia al tesoro.

1. FOCALIZZARE LA VERA MOTIVAZIONE
2. VALUTARE CORRETTAMENTE IL PREZZO DI VENDITA
3. lo scoprirai con uno dei prossimi articoli!

Faccio personalmente parecchi appuntamenti a casa di potenziali venditori, persone che hanno il loro bel cartello fuori con scritto VENDESI o che si sono appoggiati a qualche collega di altra agenzia immobiliare.
Molto spesso, quando arrivo a discutere del prezzo di vendita della loro casa, chiedo in base a quali dati si sono fatti questa idea.
Il più delle volte mi viene risposto “in base ai mq, alla posizione, al mercato, a come è messa la mia casa, ecc. ecc.”

Ho analizzato che solitamente, questo tipo di risposta, mi viene data per tre diversi motivi:
Il cliente non sa cosa dirmi e, per non fare brutta figura, rimane sul vago (può starci, fa parte dell’indole umana…);
– Il cliente si è informato personalmente, consultando riviste o siti che parlano dell’argomento, ma non avendo tutte le dovute conoscenze tecniche nel settore, resta approssimativo nelle sue conclusioni;
Il cliente mi riporta una frase fatta, che l’agente immobiliare di fiducia o l’amico geometra gli ha detto per accontentare, con semplicità, la sua richiesta di sapere il giusto prezzo.

Mettiti per un attimo nei panni di chi compra.

Alla richiesta di sapere come mai la casa viene proposta a quella cifra, se ti venisse risposto semplicemente:
…in base ai mq, alla posizione, al mercato, a come è messa”…
senza darti…
▪ un misero dato oggettivo -> es. valore al mq, mq calpestabili, mq pertinenze esterne
▪ un paragone -> es. la differenza di valore tra una zona e l’altra
▪ un’analisi chiara sul mercato -> es. ci sono alternative da prendere in considerazione

…convieni con me che, probabilmente, avresti più di qualche dubbio sulla veridicità di quello che ti sta dicendo quel venditore o quell’agente immobiliare. Anzi, voglio essere più duro. Quasi sicuramente avresti il dubbio che ci sono vari punti oscuri nella faccenda.

– Ok, ora torna nei tuoi panni di cliente VENDITORE –

Spero tu abbia capito quanto sia fondamentale, ai fini della vendita di casa tua,
VALUTARE CORRETTAMENTE, SIN DALL’INIZIO, IL PREZZO DI MERCATO, MA SOPRATTUTTO FARLO CON DATI OGGETTIVI INCONFUTABILI

(ogni tanto inserisco qualche “parolone” per sentirmi moooolto professionale… in parole povere voglio dirti che la valutazione dev’essere fatta su dati di fatto a cui nessuno può rispondere “no-non è vero!”)

Il mio intento è quello di aiutarti a capire quali sono questi dati, e come poterli utilizzare per raggiungere il tuo scopo di vendere casa
✓ al miglior prezzo possibile
✓ in un periodo di tempo contenuto
✓ senza stress e complicazioni

Eviterai la scomoda situazione di non saper cosa rispondere al potenziale acquirente che ti chiede il perché di questo prezzo.
Eviterai soprattutto di lasciare questo cliente con dei dubbi e delle perplessità, situazioni che portano spesso le persone a fuggire, anziché a voler approfondire la questione e raggiungere un accordo con te.

Ok, ci siamo, adesso ti svelo tutto!

I dati di cui devi essere in possesso per valutare correttamente la tua casa sono questi:

Dati oggettivi sulle caratteristiche della tua casa
mq; stato impianti; valore accessori (es. zanzariere, climatizzatori, allarme, ecc.); costo eventuali lavori di manutenzione; anno costruzione; eventuali spese condominiali

Dati oggettivi sul mercato immobiliare della zona dove è collocata la tua casa
caratteristiche e prezzo di vendita reale delle case vendute recentemente nella zona; caratteristiche, prezzo proposto e tempistiche di vendita di tutte le case attualmente pubblicizzate

Dati oggettivi sulla disponibilità di spesa dei potenziali acquirenti
elenco di potenziali clienti acquirenti che cercano caratteristiche similari a quelle di casa tua, con disponibilità accertata di spesa massima per l’acquisto (cioè con certezza inerente l’eventuale mutuo che si faranno)

Con questi dati in mano potrai davvero fare dei paragoni con ciò che è già stato venduto recentemente, e avere il quadro chiaro di ciò che offre il mercato immobiliare nella tua zona.
La legge della domanda e dell’offerta è quella che regola anche il settore immobiliare.

Voglio farti un paio di esempi per rendere pratica questa comunicazione.

Se stai vendendo un’abitazione, e:
– le caratteristiche oggettive sono particolari da poterla definire come l’unica in vendita in zona fatta in questo modo;
– è da mesi e mesi che non ne viene venduta una simile in zona;
– c’è un elenco abbastanza lungo di potenziali acquirenti nome-cognome-telefono disposti a spendere fino ad un massimo di XXX € per l’acquisto;
…probabilmente puoi pensare di mettere in vendita alla cifra massima spendibile da queste persone.

Al contrario, se stai proponendo un’abitazione con:
– caratteristiche oggettive simili, se non identiche, a quelle di molte altre invendute in zona;
– un elenco limitatissimo di potenziali clienti che cercano casa con queste caratteristiche;
…probabilmente devi pensare di inserirti nel mercato con una cifra altamente competitiva rispetto a quelle di tutte le altre proposte invendute in zona.

Di esempi potrei fartene a bizzeffe, ma desidero non prenderti ulteriore tempo prezioso.
So che se sei arrivato a leggere fin qui, hai alte probabilità di vendere la tua casa quest’anno.

Probabilmente già da stasera o da domani mattina vorrai affrontare di petto la situazione, ed entrare in possesso dei 3 dati fondamentali per conoscere davvero quanto può valere la tua casa oggi.

Se ti serve un aiuto, sai ovviamente che puoi contare su di me. E’ il mio lavoro, e cerco di farlo nel migliore possibile dei modi! Ricordi… la mia missione è quella di vedere le persone più consapevoli e serene nelle decisioni che prendono in materia “immobiliare” e non abbagliati da false promesse di venditori “d’assalto” tutto fumo e niente arrosto.
In ogni caso, ti invito ad agire in fretta. E’ durato fin troppo per te il tempo delle prese in giro da chi dovrebbe aiutarti e invece ti lascia nel limbo di una situazione che via via si farà sempre più pesante.

Buona vendita.

8 pensieri su “Scopri quali sono i 3 dati fondamentali per valutare correttamente il prezzo, che ti permetteranno di diventare il MIGLIOR AGENTE IMMOBILIARE DI CASA TUA

  1. Valerio Belluco

    Buonasera, volevo sapere dove posso trovare i dati su quanto spendono le persone per una casa come la mia? Ho provato a chiedere all’agenzia che mi sta seguendo la vendita della mia casa, ma non hanno saputo rispondermi. Grazie in anticipo per la risposta.

    Reply
    1. Davide Rosa Post author

      Buonasera Valerio, mi dispiace dirti che, probabilmente, l’agenzia a cui ti sei appoggiato per la vendita di casa tua, non è tra le migliori in circolazione. Se non riesce a fornirti questo dato, sicuramente non ne ha nemmeno tenuto conto quando ha fatto la valutazione della tua casa. E questo è un errore parecchio grave nel mercato immobiliare attuale.
      Purtroppo questo è un dato che solo un buon Consulente immobiliare della tua zona, riesce a darti. Non ci sono siti internet o altri professionisti che riescono ad aiutarti. Il mio consiglio è di rivolgerti a qualche altra agenzia in zona e scegliere tra quelle che sanno risponderti precisamente a questa richiesta.
      Se poi la tua casa è a Monselice o in uno dei comuni che seguiamo con la nostra Agenzia, chiamaci pure per fissare un appuntamento.
      Buona vendita!

      Reply
  2. Pingback: Come salvarsi dai raggiri dell'agente a cui hai affidato la tua casa in vendita?

  3. Pingback: Vendi per cambiare casa? Questo è il momento migliore per farlo!

  4. Pingback: Vendere casa. Scopri come non farti fregare dalle agenzie immobiliari.

  5. Pingback: Realizzare il miglior prezzo, generando fiducia nell’acquirente ideale. Tre domande a cui devi assolutamente saper rispondere, per non mandare in fumo la tua unica occasione di vendere casa.

  6. Pingback: Cosa vuole sapere l'acquirente di casa tua. Generare fiducia per vendere.

  7. Pingback: Conoscere il mercato per vendere meglio. Cosa differenzia la tua casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *